Diritti e Doveri

CASA DI RIPOSO MADRE CATERINA DI PASQUALE

 

....Sino a quando l'anima sta unita a Gesù con la grazia è molto più bella e lucente di una goccia di rugiada, ma appena si stacca da Gesù, s'immerge nella terra e diventa fango.

Madre Caterina Dipasquale

Colloquio con il direttore/direttrice:

È sempre possibile avere un colloquio diretto e personale con il direttore/direttrice o responsabile delle strutture. A lui/lei si possono rivolgere suggerimeni e reclami.

 

Diritto all’informazione:

L’utente ha diritto ad esere informato con indicazioni complete e comprensibili sui suoi diritti, sulle prestazioni a cui può accedere, sui tempi e le procedure, sulle quote di partecipazione al costo del servizio che sono a suo carico. Ha inoltre diritto a poter identificare immediatamente gli operatori dell’Azienda con cui si relaziona.

 

Diritto all’equità nel trattamento:

l’utente ha diritto ad equo ed imparziale trattamento da parte della Cooperativa.

La cooperativa non deve privileggiare nessuno.

 

Diritto alla visita:

La casa di riposo è sempre aperta alle visite di parenti ed amici degli ospiti dalle ore 09.00 alle 20.00.

 

Diritto alla privacy:

l’utente ha il diritto ad un trattamento dei propri dati personali che rispetti le disposizioni vigenti in materia di tutelare della riservatezza.

 

Diritto di accesso ai documenti:

l’utente ha diritto di prendere visione o estrarre copia della documentazione che lo riguarda.

 

Diritti

Copyright © All Rights Reserved.

Doveri

Rispettare, con un comportamento corretto e responsabile, le regole, le procedure e gli orari dei servizi e delle strutture, accogliere le indicazioni del personale.

 

Rispettare la professionalità dell’operatore, rivolgendosi a lui/lei con fiducia ed atteggiamento collaborativo rispettandone le scelte tecniche (che sono sempre frutto di condivisione a livello aziendale).

 

Rispettare gli altri utenti dei servizi, evitando qualsiasi comportamento che possa arrecare disagio o disturbo.

 

Partecipare al costo del servizio, sulla base della normativa vigente.

 

Rispettare gli operatori in quanto persone.